A Breakthrough Discovery: Alzheimer’s Disease Can Be Transmitted Between Humans

Unnuovo studio pubblicato questa settimana sulla rivista Nature Medicine documenta ciò che si crede essere la prima prova che la malattia di Alzheimer può essere trasmessa da persona a persona.

Questo risultato è emerso dal follow-up a lungo termine dei pazienti che hanno ricevuto l’ormone della crescita umana (hGH) prelevato dal tessuto cerebrale di donatori deceduti. L’ormone della crescita umana prelevato da donatori veniva utilizzato in medicina per trattare una serie di condizioni a partire dal 1959, inclusa l’Australia a partire dalla metà degli anni ’60. La pratica è stata interrotta nel 1985 quando si è scoperto che circa 200 pazienti in tutto il mondo che avevano ricevuto queste donazioni avevano sviluppato la malattia di Creutzfeldt-Jakob (CJD), che causa una demenza rapidamente progressiva. Questa è una condizione altrimenti estremamente rara, che colpisce approssimativamente una persona su un milione.

Cosa c’entra la CJD con la malattia di Alzheimer?

La CJD è causata da prioni: particelle infettive che non sono né batteriche né virali, ma sono costituite da proteine anormalmente ripiegate che possono essere trasmesse da cellula a cellula. Altre malattie prioniche includono il kuru, una demenza osservata nelle tribù della Nuova Guinea causata dal consumo di tessuto umano, la scrapie (una malattia delle pecore) e la variante CJD o encefalopatia spongiforme bovina, altrimenti conosciuta come malattia della mucca pazza. Ciò ha sollevato preoccupazioni per la salute pubblica riguardo al consumo di prodotti a base di carne bovina nel Regno Unito negli anni ’80.

L’ormone della crescita umana era prodotto nel cervello dalla ghiandola pituitaria. Inizialmente, i trattamenti venivano preparati da tessuto pituitario umano purificato. Tuttavia, poiché la quantità di hGH contenuta in una sola ghiandola è estremamente piccola, una singola dose somministrata a un paziente poteva contenere materiale proveniente da circa 16.000 ghiandole donatrici. Una terapia media con hGH dura circa quattro anni, quindi le possibilità di ricevere materiale contaminato, anche per una condizione molto rara come la CJD, diventavano piuttosto alte per queste persone. Attualmente, l’hGH viene prodotto sinteticamente in laboratorio, anziché utilizzando tessuto umano, quindi questa particolare modalità di trasmissione della CJD non rappresenta più un rischio.

Quali sono le ultime scoperte sulla malattia di Alzheimer?

L’articolo pubblicato su Nature Medicine fornisce la prima prova che la trasmissione della malattia di Alzheimer può avvenire attraverso la trasmissione da persona a persona. Gli autori hanno esaminato i risultati delle persone che avevano ricevuto hGH donato fino al 1985. Hanno scoperto che cinque di questi riceventi avevano sviluppato la forma a insorgenza precoce della malattia di Alzheimer. Hanno considerato altre spiegazioni per questi risultati, ma hanno concluso che l’hGH donato era la causa più probabile. Dato che la malattia di Alzheimer è una malattia molto più comune rispetto alla CJD, gli autori presumono che coloro che hanno ricevuto hGH donato prima del 1985 potrebbero avere un rischio maggiore di sviluppare la malattia di Alzheimer. La malattia di Alzheimer è una condizione neurodegenerativa che colpisce milioni di persone in tutto il mondo e questa scoperta potrebbe aprire nuovi orizzonti nella ricerca e nella comprensione di questa malattia complessa.

Sezione FAQ:

1. Cos’è la malattia di Alzheimer?
La malattia di Alzheimer è una condizione neurodegenerativa che colpisce milioni di persone in tutto il mondo. È caratterizzata da una progressiva perdita di memoria e funzioni cognitive, che può portare a difficoltà nella vita quotidiana.

2. Cosa è la CJD?
La CJD, o Creutzfeldt-Jakob disease, è una malattia causata da prioni, particelle infettive costituite da proteine anormalmente piegate che possono essere trasmesse da cellula a cellula. È una forma estremamente rara di demenza che causa una progressione rapida dei sintomi.

3. Qual è la connessione tra la CJD e la malattia di Alzheimer?
L’articolo documenta la prima prova che la trasmissione della malattia di Alzheimer può avvenire attraverso la trasmissione da persona a persona. Le persone che avevano ricevuto l’ormone della crescita umana (hGH) donato fino al 1985 hanno mostrato una maggiore probabilità di sviluppare la forma a insorgenza precoce della malattia di Alzheimer.

4. Quali sono altre malattie prioniche?
Oltre alla CJD, altre malattie prioniche includono il kuru, una demenza osservata nelle tribù della Nuova Guinea causata dal consumo di tessuto umano, la scrapie (una malattia delle pecore) e la variante CJD o malattia della mucca pazza.

5. Qual è la fonte dell’ormone della crescita umana?
In passato, l’ormone della crescita umana veniva prodotto dal tessuto pituitario umano purificato. Tuttavia, attualmente viene prodotto sinteticamente in laboratorio, eliminando il rischio di contaminazione con prioni.

Link correlati:
Nature Medicine – La rivista scientifica in cui è stato pubblicato l’articolo sulla trasmissione della malattia di Alzheimer da persona a persona.