Gli effetti delle sostanze chimiche sintetiche chiamate ftalati — definite “sostanze ovunque” — sono state trovate nel grembo materno, avvertono gli esperti.

Una nuova ricerca supportata dai National Institutes of Health ha mostrato che i ftalati, presenti in prodotti di uso quotidiano come contenitori per alimenti e shampoo, potrebbero essere responsabili dell’aumento dei parti prematuri negli Stati Uniti.

La ricerca ha analizzato uno dei ftalati più noti, il Di(2-etilesilesian) ftalato, menzionando 19 altri.

Uno studio suggerisce che i ftalati sono stati responsabili di 57.000 nascite premature negli Stati Uniti nel 2018.

Per mettere l’aumento in prospettiva: secondo il nuovo studio pubblicato sulla rivista Lancet Planetary Health, gli Stati Uniti hanno registrato circa 57.000 parti prematuri causati dai ftalati nel 2018.

In tutto il mondo, vengono consumate annualmente più di 8 milioni di tonnellate metriche di ftalati e sostanze chimiche simili, che vengono assunte per via orale, inalate o assorbite attraverso la pelle, secondo un’associazione europea del settore chimico.

Ricerche precedenti hanno già collegato i ftalati al cancro, all’infertilità, a difetti congeniti, all’obesità, all’asma, alle malattie cardiache, al diabete e alla morte prematura, tra molte altre potenziali patologie.

Tuttavia, il Consiglio Americano della Chimica, un’associazione del settore chimico per le industrie statunitensi, ha affermato che il nuovo rapporto non è riuscito a stabilire un collegamento diretto tra i ftalati e i parti prematuri.

I ftalati sono anche definiti “plastificanti” per la loro qualità simile alla plastica. È così che il pavimento in vinile ottiene il suo splendore, come la vernice ottiene l’elasticità e come i giubbotti antipioggia respingono l’acqua, solo per fare alcuni esempi.

Gli uffici preposti sono ben consapevoli dei pericoli, secondo quanto riferito da Trasande, pediatra ambientale presso il NYU Langone Health: “La Commissione per la sicurezza dei prodotti per i consumatori non consente più l’utilizzo di otto diversi ftalati oltre lo 0,1% nella produzione di giocattoli e prodotti per l’infanzia”.

Trasande ha espresso la sua volontà di vedere la Food and Drug Administration fare lo stesso per gli imballaggi alimentari.

Quando le sostanze chimiche vengono accusate di causare danni, i produttori reagiscono creando una nuova sostanza chimica che sostituisce quella precedente, affermando che è una versione più sicura, ma gli esperti non sono così sicuri.

“Abbiamo creato un problema peggiore, non una soluzione reale, quando si tratta di proteggere il pubblico dalla plastica”, ha dichiarato Trasande.

La sua ricerca precedente ha dimostrato che il costo delle malattie causate dai ftalati supera i 250 miliardi di dollari solo negli Stati Uniti.

“L’industria chimica sta trarre profitto sulle spalle delle persone sotto forma di aumento di malattie e disabilità che poi devono pagare”, ha affermato.

FAQ sezione:

1. Quali prodotti di uso quotidiano contengono i ftalati?
I ftalati sono presenti in prodotti di uso quotidiano come contenitori per alimenti e shampoo.

2. I ftalati possono causare parti prematuri?
Sì, secondo la ricerca supportata dai National Institutes of Health, i ftalati potrebbero essere responsabili dell’aumento dei parti prematuri negli Stati Uniti.

3. Quante nascite premature sono state causate dai ftalati nel 2018 negli Stati Uniti?
Il nuovo studio riporta che circa 57.000 parti prematuri in quest’anno sono state attribuite ai ftalati negli Stati Uniti.

4. Quali sono le potenziali patologie legate ai ftalati?
Le ricerche precedenti hanno collegato i ftalati a patologie come il cancro, l’infertilità, difetti congeniti, l’obesità, l’asma, malattie cardiache, il diabete e la morte prematura.

5. Cosa sono i ftalati?
I ftalati sono chiamati “plastificanti” per la loro qualità simile alla plastica. Vengono utilizzati, ad esempio, per dare splendore al pavimento in vinile, elasticità alla vernice e impermeabilità ai giubbotti antipioggia.

6. Quali sono le restrizioni sull’uso dei ftalati nei prodotti per l’infanzia?
La Commissione per la sicurezza dei prodotti per i consumatori negli Stati Uniti non permette più l’utilizzo di otto diversi ftalati oltre lo 0,1% nella produzione di giocattoli e prodotti per l’infanzia.

7. Quali sono le richieste riguardo agli imballaggi alimentari?
Esiste una richiesta affinché la Food and Drug Administration imponga restrizioni simili anche per gli imballaggi alimentari.

8. Cosa succede quando una sostanza chimica accusata di causare danni viene sostituita?
Spesso, quando una sostanza chimica viene accusata di causare danni, i produttori creano una nuova sostanza chimica per sostituirla, affermando che è una versione più sicura. Tuttavia, gli esperti sollevano dubbi su tale sicurezza.

9. Qual è il costo delle malattie causate dai ftalati negli Stati Uniti?
Secondo la ricerca, il costo delle malattie causate dai ftalati supera i 250 miliardi di dollari solo negli Stati Uniti.

Suggested related link: National Institutes of Health