Gli uomini possono ridurre il rischio di sviluppare il cancro alla prostata aumentando l’attività fisica

Un nuovo studio ha evidenziato che gli uomini possono ridurre le possibilità di sviluppare il cancro alla prostata aumentando la quantità di jogging, ciclismo o nuoto che praticano. Gli scienziati hanno scoperto che aumentare la capacità cardiorespiratoria del 3% era collegato a un rischio del 35% inferiore di sviluppare, ma non di morire, a causa della malattia. Lo studio svedese ha analizzato i dati sui livelli di attività fisica, altezza e indice di massa corporea di 57.652 uomini, insieme alle informazioni sullo stile di vita e la salute percepita e ai risultati di almeno due test di capacità cardiorespiratoria.

Misurazioni annuali della capacità cardiorespiratoria sono state espresse in base alla quantità di ossigeno che il corpo utilizza durante l’esercizio fisico più intenso possibile. Gli uomini sono stati divisi in gruppi in base a un aumento del 3% annuo, alla stabilità o a una diminuzione del 3% ogni anno.

Durante un periodo medio di follow-up di sette anni, i ricercatori hanno rilevato che 592 uomini sono stati diagnosticati con il cancro alla prostata e 46 sono morti a causa della malattia. Coloro la cui forma fisica era migliorata del 3% all’anno avevano il 35% in meno di probabilità di sviluppare il cancro rispetto a coloro la cui forma fisica era peggiorata.

Questo studio evidenzia l’importante ruolo del sostegno alla popolazione generale per aumentare la propria forma fisica cardiorespiratoria o cercare di raggiungere livelli moderati di fitness. Anche se non sappiamo con certezza se l’attività fisica possa abbassare il rischio di contrarre o morire a causa del cancro alla prostata, è noto che gli uomini sopra i 50 anni, gli uomini di colore sopra i 45 anni e gli uomini con una storia familiare di cancro alla prostata sono più a rischio. È importante che ogni uomo comprenda il proprio rischio e si sottoponga a un controllo tempestivo. Più precoce viene diagnosticato il cancro alla prostata, più facile sarà trattarlo.

In conclusione, mantenere un’attività fisica regolare e seguire una dieta equilibrata sono benefici per la salute generale e il benessere di ogni uomo. L’aumento della forma fisica cardiorespiratoria può contribuire a ridurre il rischio di cancro alla prostata, ma è fondamentale consultare uno specialista per l’approccio personalizzato più adatto.

FAQ:

1. Qual è il messaggio principale di questo studio?
Il messaggio principale di questo studio è che gli uomini possono ridurre il rischio di sviluppare il cancro alla prostata aumentando la loro forma fisica cardiorespiratoria attraverso attività come il jogging, il ciclismo o il nuoto.

2. Cosa significa “forma fisica cardiorespiratoria”?
La forma fisica cardiorespiratoria si riferisce alla capacità del corpo di utilizzare l’ossigeno durante l’esercizio fisico intenso. È una misura della salute del sistema cardiorespiratorio.

3. Qual è il collegamento tra la forma fisica cardiorespiratoria e il rischio di cancro alla prostata?
Lo studio ha trovato un collegamento tra un aumento del 3% annuo della forma fisica cardiorespiratoria e un rischio inferiore del 35% di sviluppare il cancro alla prostata.

4. Quali sono i principali gruppi di rischio per il cancro alla prostata?
Gli uomini sopra i 50 anni, gli uomini di colore sopra i 45 anni e gli uomini con una storia familiare di cancro alla prostata sono considerati più a rischio.

5. Cosa si consiglia di fare per ridurre il rischio di cancro alla prostata?
Si consiglia di mantenere un’attività fisica regolare, seguire una dieta equilibrata e sottoporsi a controlli tempestivi per la diagnosi precoce del cancro alla prostata.

Link correlati:
National Cancer Institute
World Health Organization: Cancer