Secondo quanto riportato, i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) starebbero pianificando di eliminare la raccomandazione che le persone positive al Covid-19 debbano isolarsi per cinque giorni, questa sarebbe la prima volta che le linee guida del CDC sul Covid-19 cambiano dal dicembre 2021.

Le persone con sintomi lievi potranno tornare a scuola o al lavoro se non hanno febbre per almeno 24 ore. La decisione, sebbene ancora da approvare da parte dell’amministrazione Biden, dovrebbe essere comunicata pubblicamente ad aprile per un periodo di commento pubblico.

Secondo quanto riferito da un funzionario, i tempi per l’annuncio della nuova politica potrebbero ancora “muoversi un po'”. Il CDC ha dichiarato che al momento “non ci sono aggiornamenti sulle linee guida del Covid da annunciare”.

Alcuni stati, come l’Oregon e la California, hanno già allentato le proprie politiche di isolamento per il Covid-19, consentendo alle persone asintomatiche di tornare a scuola o al lavoro senza periodi di isolamento.

I cambiamenti alla politica di isolamento del CDC sono stati in fase di sviluppo fin da agosto, ma sono stati temporaneamente sospesi quando i casi di Covid-19 sono aumentati in autunno.

L’aumento delle infezioni ha portato alcuni ospedali e strutture sanitarie a reintrodurre l’obbligo di indossare mascherine e politiche di visita limitate.

Secondo i dati più recenti del CDC, oltre il 90% dei casi di Covid-19 è causato dalla variante JN.1. I vaccini più recenti sono efficaci solo al 49% contro la variante sintomatica JN.1 per coloro che li hanno ricevuti da due a quattro mesi.

Sebbene ancora in fase di pianificazione, i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) stanno considerando di eliminare la raccomandazione di isolamento di cinque giorni per le persone positive al Covid-19. Questa sarebbe la prima modifica alle linee guida del CDC sul Covid-19 da dicembre 2021. La decisione, che deve ancora essere approvata dall’amministrazione Biden, verrà comunicata pubblicamente ad aprile per un periodo di commento pubblico.

Secondo un funzionario, i tempi per l’annuncio della nuova politica potrebbero ancora variare. Attualmente, il CDC non ha annunciato ulteriori aggiornamenti sulle linee guida del Covid-19.

Alcuni stati, come l’Oregon e la California, hanno già allentato le politiche di isolamento per consentire alle persone asintomatiche di tornare a scuola o al lavoro senza dover seguire periodi di isolamento.

I cambiamenti alla politica di isolamento del CDC sono stati in fase di sviluppo da agosto, ma sono stati temporaneamente sospesi a causa dell’aumento dei casi di Covid-19 in autunno. L’aumento delle infezioni ha portato alcuni ospedali e strutture sanitarie a reintrodurre l’obbligo di indossare mascherine e politiche di visita limitate.

Secondo i dati più recenti del CDC, la variante JN.1 è responsabile di oltre il 90% dei casi di Covid-19. I vaccini più recenti sono efficaci solo al 49% contro la variante sintomatica JN.1 per coloro che li hanno ricevuti da due a quattro mesi.

FAQ:

1. Cosa stanno considerando di eliminare i CDC riguardo all’isolamento per le persone positive al Covid-19?
Il CDC sta considerando di eliminare la raccomandazione di isolamento di cinque giorni per le persone positive al Covid-19.

2. Quando verrà comunicata la nuova politica del CDC?
La nuova politica del CDC dovrebbe essere comunicata pubblicamente ad aprile, dopo un periodo di commento pubblico.

3. Quali stati hanno già allentato le politiche di isolamento per il Covid-19?
L’Oregon e la California sono due stati che hanno già allentato le politiche di isolamento per consentire alle persone asintomatiche di tornare a scuola o al lavoro senza periodi di isolamento.

4. Perché i cambiamenti alla politica di isolamento del CDC sono stati temporaneamente sospesi?
I cambiamenti alla politica di isolamento del CDC sono stati temporaneamente sospesi a causa dell’aumento dei casi di Covid-19 in autunno.

5. Qual è l’efficacia dei vaccini contro la variante JN.1?
Secondo i dati più recenti del CDC, i vaccini più recenti sono efficaci solo al 49% contro la variante sintomatica JN.1 per coloro che li hanno ricevuti da due a quattro mesi.

Link correlati:
Centers for Disease Control and Prevention (CDC)