Le onde di calore estive collegano l’aumento dei casi di infezione da “batteri mangia-carne”

Una nuova ricerca condotta dal CDC (Centro per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie) degli Stati Uniti ha collegato le ondate di calore estive a un aumento dei casi di una rara forma di infezione comunemente chiamata “batteri mangia-carne” lungo la costa atlantica.

L’analisi, pubblicata sul sito web del CDC, fa riferimento a 11 casi gravi di Vibrio vulnificus in New York, Connecticut e North Carolina. Questi casi si sono verificati nel mese di luglio e agosto, durante un’estate caratterizzata da temperature record per alcune parti degli Stati Uniti.

Secondo i ricercatori, questi batteri prosperano in acque calde e salmastre. Con l’aumento della temperatura globale, sempre più zone con un basso contenuto di salinità diventano un ambiente ospitale per questi batteri, persino in climi tradizionalmente più freddi.

La Vibrio vulnificus può rendere le persone malate se mangiano frutti di mare crudi o poco cotti, come le ostriche. Tuttavia, il batterio è particolarmente pericoloso quando entra in contatto con ferite esposte, come piccoli tagli o punture di insetti. Questo può accadere nelle acque costiere, sulle spiagge o toccando frutti di mare contaminati.

Questa forma di infezione può causare fascite necrotizzante, che distrugge la pelle e può portare a gravi malattie che richiedono amputazioni degli arti e cure intensive. Circa il 25% dei casi di infezione risulta fatale e le persone con determinate condizioni di salute come il cancro, il diabete e le malattie epatiche sono più a rischio.

Secondo il rapporto del CDC, dei 11 casi analizzati, sette si sono verificati in North Carolina, due in Connecticut e due in New York. Cinque persone sono morte a causa dell’infezione, mentre l’esito di un paziente è sconosciuto.

Un altro dato rilevante è che molti dei casi sono avvenuti dopo le ondate di calore record che hanno colpito gli Stati Uniti. In passato, queste infezioni da Vibrio vulnificus erano più comuni nelle regioni costiere del Golfo, come la Florida e il Texas, ma come sottolinea la meteorologa Kait Parker, il cambiamento climatico sta spingendo il batterio verso nord.

La ricerca scientifica conferma che il Vibrio vulnificus si sta diffondendo sempre di più a causa dei cambiamenti climatici. Questo rappresenta una minaccia crescente per i residenti lungo la costa atlantica degli Stati Uniti, che prima erano meno esposti a questa infezione.

Mentre il CDC emette un avviso di salute per avvertire dell’incremento di casi di infezione da batteri mangia-carne, è sempre importante prestare attenzione alla qualità dei frutti di mare che si consumano e adottare misure precauzionali quando si trascorre del tempo in acqua, specialmente durante le ondate di calore estive.

Domande frequenti (FAQ) basate sui principali argomenti e informazioni presenti nell’articolo:

1. Qual è la connessione tra le ondate di calore estive e l’aumento dei casi di infezione da “batteri mangia-carne”?
2. Qual è la forma di infezione chiamata “batteri mangia-carne”?
3. In quale periodo dell’anno si sono verificati i casi di infezione in questione?
4. Quali sono le condizioni che favoriscono la crescita di questi batteri?
5. Come viene trasmessa l’infezione da Vibrio vulnificus?
6. Quali sono le conseguenze per la salute delle persone infette?
7. Quanti casi di infezione sono stati analizzati nel rapporto del CDC?
8. In quali stati degli Stati Uniti si sono verificati i casi di infezione?
9. Qual è il tasso di mortalità legato a questa forma di infezione?
10. Qual è l’effetto del cambiamento climatico sulla diffusione di questi batteri lungo la costa atlantica?
11. Chi è più a rischio di contrarre questa infezione?
12. Quali precauzioni si possono prendere per evitare l’infezione durante le ondate di calore estive?

Definizioni:

– CDC (Centro per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie): un’agenzia governativa degli Stati Uniti responsabile della salute pubblica e della sicurezza, che svolge ricerche, fornisce assistenza tecnica e promuove le linee guida per il controllo delle malattie.
– Vibrio vulnificus: un batterio marino che può causare infezioni gravi negli esseri umani.
– Fascite necrotizzante: una grave infezione batterica della pelle e dei tessuti sottostanti che può portare a danni estesi e richiedere trattamenti aggressivi come l’amputazione degli arti.
– Salinità: la concentrazione di sale o di minerali dissolti in una soluzione liquida.
– Frutti di mare crudi o poco cotti: alimenti come ostriche o altri molluschi consumati senza essere sottoposti a cottura completa.

Link consigliati:

1. CDC – Centro per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie
2. Come il cambiamento climatico influisce sui disastri naturali
3. Come il cambiamento climatico può influire sulla crescita dei batteri nel mare