Scopriamo come i nuovi farmaci per la perdita di peso rendono la dieta più semplice

Essere a dieta a volte sembra un passatempo americano: se non hai mai provato il “piacere” di seguirla, è quasi certo che il tuo migliore amico, fratellino o zia, o qualcuno nella tua cerchia stretta di familiari e amici l’abbia fatto.

E’ probabilmente una coincidenza che le statistiche governative mostrino che più del 30% degli americani è in sovrappeso e oltre il 42% è obeso. Un sondaggio governativo correlato ha rilevato che quasi la metà degli adulti americani ha dichiarato di aver cercato di perdere peso nell’ultimo anno. I due metodi principali sono l’esercizio fisico e la riduzione del cibo, seguiti dal consumo di più frutta, verdura e insalate.

Le persone vogliono perdere peso per apparire in un certo modo “ora” e vogliono anche vivere più a lungo e in modo più sano, riducendo il rischio di sviluppare gravi condizioni di salute in futuro.

Ma chiunque abbia mai fatto una dieta può dirti che perdere peso è difficile e che la perdita di peso a lungo termine richiede un impegno costante, che a volte può sembrare eroico, persino impossibile.

Una nuova classe di farmaci – chiamati agonisti del recettore del peptide-1 simile al glucagone, o GLP-1 – ha preso il paese d’assalto perché sembrano rendere la perdita di peso più semplice. Spesso riducono il “rumore alimentare”, o le conversazioni del cervello sul cibo, che rendono così difficile attenersi a quei cambiamenti nello stile di vita così importanti.

I loro nomi commerciali sono diventati parole di uso comune, apparentemente all’improvviso. Ozempic e Wegovy contengono semaglutide come principio attivo, mentre Mounjaro e Zepbound contengono tirzepatide.

Il podcast “Chasing Life With Dr. Sanjay Gupta” analizza i dettagli di questi nuovi farmaci per dare agli ascoltatori un breve corso su cosa sono. Puoi ascoltarlo qui.

Inizialmente sviluppati per il diabete di tipo 2, farmaci come semaglutide e tirzepatide agiscono imitando il glucagone-1, un ormone che viene rilasciato nell’intestino quando mangiamo.

“È un peptide secreto dal nostro intestino, che di solito è molto breve e viene rapidamente degradato da altre enzimi nel corpo”, ha spiegato il dott. Jorge Moreno, specialista in obesità e professore associato di medicina alla Scuola di Medicina di Yale, in una recente intervista con il dott. Sanjay Gupta.

Ha spiegato che il GLP-1 è un ormone stimolato dai nutrienti che si attiva quando mangi, segnalando al tuo corpo che hai appena mangiato. “Entra nell’area del cervello che è l’ipotalamo… e dice al tuo cervello: ‘Hai mangiato, smetti di mangiare'”, ha detto.

I farmaci si attaccano agli stessi recettori dell’ormone GLP-1, ma sono a lunga durata. “E quindi, mantengono questo meccanismo funzionare costantemente”, ha detto Moreno. “Sostanzialmente diminuiscono l’appetito segnalando all’ipotalamo che sei sazio”.

Sia l’ormone che i farmaci innescano anche altre azioni, come rallentare il movimento del cibo attraverso l’intestino e dire al corpo di rilasciare più insulina. Tirzepatide può anche attaccarsi ai recettori di un altro ormone correlato, chiamato GIP, il che lo rende un po’ più potente.

Se stai considerando di iniziare uno di questi farmaci, Moreno raccomanda di tenere a mente queste cinque informazioni.

1. Questi farmaci non sono per tutti

Al momento, le versioni per la perdita di peso di semaglutide (Wegovy) e tirzepatide (Zepbound) sono approvate per il trattamento delle persone con obesità, non per coloro che cercano di perdere qualche chilo.

“I pazienti dovrebbero essere consapevoli che questi sono trattamenti per una condizione medica cronica chiamata obesità”, ha detto Moreno. “Penso sia importante rendersi conto che l’obesità è una malattia cronica che ricade e richiede un trattamento a lungo termine.”

Ha sottolineato che Wegovy e Zepbound

FAQ

1. Cosa sono gli agonisti del recettore del peptide-1 simile al glucagone (GLP-1)?
Gli agonisti del recettore del peptide-1 simile al glucagone, o GLP-1, sono una nuova classe di farmaci utilizzati per la perdita di peso. Questi farmaci imitano l’azione dell’ormone GLP-1, segnalando al cervello che hai appena mangiato e riducendo l’appetito.

2. Quali sono i nomi commerciali di alcuni di questi farmaci?
Alcuni nomi commerciali di questi farmaci sono Ozempic, Wegovy, Mynjaro e Zepbound. Ozempic e Wegovy contengono semaglutide come principio attivo, mentre Mynjaro e Zepbound contengono tirzepatide.

3. Come agiscono gli agonisti del recettore del peptide-1 simile al glucagone?
Gli agonisti del recettore del peptide-1 simile al glucagone si attaccano ai recettori dell’ormone GLP-1. Questo attiva l’ipotalamo nel cervello, segnalando che hai mangiato e diminuendo l’appetito. Questi farmaci possono anche rallentare il movimento del cibo attraverso l’intestino e stimolare il rilascio di insulina nel corpo.

4. Chi può assumere questi farmaci?
Al momento, le versioni per la perdita di peso di semaglutide (Wegovy) e tirzepatide (Zepbound) sono approvate per il trattamento delle persone con obesità, non per coloro che cercano di perdere qualche chilo. Questi farmaci sono destinati al trattamento a lungo termine dell’obesità come una malattia cronica.

5. Quali sono gli effetti collaterali di questi farmaci?
Gli effetti collaterali possono variare, ma possono includere nausea, diarrea, mal di testa e reazioni cutanee. È importante consultare il proprio medico prima di assumere questi farmaci e discutere gli effetti collaterali potenziali.

Definitions:
– Agonisti del recettore del peptide-1 simile al glucagone (GLP-1): Farmaci che imitano l’azione dell’ormone GLP-1 nel corpo, riducendo l’appetito e promuovendo la perdita di peso.
– Obesità: Una condizione medica caratterizzata da un’eccessiva quantità di grasso corporeo che può causare problemi di salute.

Suggested related link: American Diabetes Association