Un team di ricercatori dell’Università di Indiana ha sviluppato un rivoluzionario test del sangue per la schizofrenia, un disturbo psichiatrico che comprende allucinazioni e deliri. Questo test è in grado di identificare biomarcatori nel sangue di una persona che possono misurare in modo oggettivo la gravità attuale e il rischio futuro di schizofrenia, e abbinarli a trattamenti che saranno più efficaci per la loro biologia individuale.

La schizofrenia e i disturbi psicotici correlati colpiscono oltre 3 milioni di persone negli Stati Uniti. Il nuovo test identifica biomarcatori nel sangue che possono oggettivamente valutare la gravità attuale e il rischio futuro di schizofrenia e abbinarli a trattamenti che saranno più efficaci per la loro biologia individuale. Questo lavoro si basa su ricerche precedenti negli ultimi due decenni di Niculescu e dei suoi colleghi sui biomarcatori nel sangue per altri disturbi psichiatrici come disturbi dell’umore, ansia, disturbo da stress post-traumatico, rischio di suicidio, dolore e disturbi della memoria.

“La schizofrenia è difficile da diagnosticare, soprattutto all’inizio, e abbinare le persone al trattamento giusto fin dall’inizio è molto importante”, ha detto Alexander Niculescu, MD, PhD, Professore di Psichiatria e Neuroscienze Mediche alla Scuola di Medicina IU, psichiatra e ricercatore presso il Centro Medico Richard L. Roudebush Veterans Administration a Indianapolis e autore senior dello studio.

“Solitamente, la psicosi si manifesta nella giovinezza – un periodo di vita molto importante. Stress e farmaci, compreso la marijuana, sono fattori scatenanti su uno sfondo di vulnerabilità genetica. Se non trattata, la psicosi porta a danni biologici, sociali e psicologici accumulativi”.

Nello studio, i ricercatori hanno identificato biomarcatori in pazienti psichiatrici seguiti per oltre un decennio. Hanno identificato biomarcatori che erano predittivi di stati ad alta allucinazione e ad alta delusione, oltre che di ricoveri ospedalieri futuri legati ad allucinazioni e deliri. Hanno anche studiato quali biomarcatori sono bersagli di farmaci già esistenti, consentendo l’abbinamento dei pazienti ai trattamenti giusti.

Questo lavoro si basa su ricerche precedenti negli ultimi due decenni di Niculescu e dei suoi colleghi sui biomarcatori nel sangue per altri disturbi psichiatrici come disturbi dell’umore, ansia, disturbo da stress post-traumatico, rischio di suicidio, dolore e disturbi della memoria.

Secondo Niculescu, i migliori biomarcatori sono stati più predittivi delle scale standard utilizzate per valutare una persona con allucinazioni o deliri, il che significa che l’uso di questo test dei biomarcatori può contribuire a ridurre la soggettività e l’incertezza dalle valutazioni psichiatriche.

“Fortunatamente, alcuni dei farmaci già esistenti funzionano molto bene se iniziati precocemente nei pazienti giusti”, ha affermato Niculescu.

“Anche il supporto sociale è fondamentale e una volta che questo e i farmaci sono iniziati, il supporto psicologico e la terapia possono essere utili. C’è ancora molto da capire ed applicare sulla cognizione e le sue anomalie, ma c’è motivo di essere ottimisti in questa era della precisione psichiatrica emergente”.

Altri autori dello studio includono M.D. Hill; Sumanpreet Singh Gill; Helen Le-Niculescu, PhD; O. MacKie; Rowan Bhagar; Kyle Roseberry, MD; Olivia Kay Murray; H.D. Dainton; S. K. Wolf; e Anantha Shekhar, MD, PhD della Scuola di Medicina IU; e Sunil Kurian della Scripps Research.

Si prevede che il test sarà disponibile entro quest’anno tramite la società MindX Sciences, derivata dall’Università di Indiana. Per ulteriori informazioni sulla psichiatria di precisione e i test del sangue, visitate il sito web di MindX Sciences.

Fonte: Università di Indiana

Una sezione FAQ basata sui principali argomenti e informazioni presentate nell’articolo:

Cos’è la schizofrenia?
La schizofrenia è un disturbo psichiatrico caratterizzato da allucinazioni e deliri. Colpisce oltre 3 milioni di persone negli Stati Uniti.

Cos’è un biomarcatore?
Un biomarcatore è una caratteristica biologica misurabile nei fluidi o tessuti del corpo che può essere utilizzata per identificare o valutare la presenza di una particolare malattia o condizione.

Come funziona il test del sangue per la schizofrenia?
Il test del sangue per la schizofrenia identifica biomarcatori nel sangue di una persona che possono misurare la gravità attuale e il rischio futuro della malattia. Questi biomarcatori vengono abbinati a trattamenti che saranno più efficaci per la biologia individuale del paziente.

Cosa significa “psicosi”?
La psicosi è uno stato mentale caratterizzato da una perdita di contatto con la realtà, che può includere allucinazioni e deliri.

Come può aiutare il test nel trattamento della schizofrenia?
Il test del sangue può aiutare a diagnosticare la schizofrenia in modo più accurato e precoce. Inoltre, identificando i biomarcatori specifici, può aiutare a individuare i trattamenti migliori per il paziente, aumentando l’efficacia dei trattamenti.

Sarà disponibile il test?
Si prevede che il test sarà disponibile entro quest’anno mediante la società MindX Sciences, derivata dall’Università di Indiana.

Definizioni per alcuni termini chiave:

– Biomarcatori: Caratteristiche biologiche misurabili utilizzate per identificare o valutare una particolare malattia o condizione.
– Psicosi: Uno stato mentale caratterizzato da una perdita di contatto con la realtà, che può includere allucinazioni e deliri.

Link correlati suggeriti (formato nome del link):
mindxsciences.com