Un caso di morbillo viene rilevato nella Contea di Los Angeles, si raccomanda attenzione alla possibile esposizione pubblica

È stato individuato un caso di morbillo nella Contea di Los Angeles e il Dipartimento della Sanità Pubblica avverte della potenziale esposizione del pubblico.

La persona non identificata è transitata dal Terminal Tom Bradley dell’aeroporto internazionale di LAX intorno alle 17:00 del 25 gennaio, come riporta un comunicato ufficiale.

La persona è arrivata a bordo di un volo della Turkish Airlines e i passeggeri che potrebbero essere stati esposti saranno contattati dai dipartimenti locali di sanità, ha dichiarato il DPH.

Anche coloro che potrebbero essere stati esposti e si trovavano nel Terminal B dalle 17:00 alle 21:00, potrebbero essere a rischio di sviluppare il morbillo a causa dell’esposizione a questo viaggiatore.

Inoltre, questa persona ha visitato il ristorante Chick-Fil-A situato al 18521 Devinshire St. a Northridge il 25 gennaio, informano le autorità.

“Le persone che si trovavano in questo ristorante tra le 20:00 e le 22:30 potrebbero essere a rischio di sviluppare il morbillo a causa dell’esposizione a questa persona”, si legge nel comunicato.

La Sanità Pubblica invita il pubblico a confermare il loro stato di vaccinazione.

“Se non hanno avuto il morbillo in passato e non hanno ancora ottenuto il vaccino, sono a rischio di contrarre il morbillo se sono stati esposti”, spiega il comunicato. “Le persone non vaccinate o con uno stato di immunità sconosciuto che si trovavano in questi luoghi durante le date e orari indicati sopra sono a rischio di sviluppare il morbillo da 7 a 21 giorni dopo l’esposizione. Individui che sono privi di sintomi da più di 21 giorni non sono più a rischio”.

Per coloro che non sono vaccinati, che hanno un sistema immunitario indebolito, sono in stato di gravidanza o sono bambini, è consigliabile contattare il proprio medico il prima possibile per discutere di un eventuale trattamento per l’esposizione.

“Il morbillo si diffonde per via aerea e per contatto diretto anche prima che tu ne sia consapevole e può causare malattie gravi”, afferma il dott. Muntu Davis, responsabile della salute della Contea di Los Angeles. “Il morbillo è altamente contagioso per coloro che non sono immuni. Inizialmente provoca febbre, tosse, occhi rossi e acquosi e viene seguito da una eruzione cutanea, può comportare complicazioni gravi per i bambini piccoli e gli adulti vulnerabili”.

Se sviluppate sintomi, tra cui eruzione cutanea, naso che cola, febbre, occhi rossi e acquosi, tosse e macchie bianche all’interno della bocca, rimanete a casa e evitate luoghi pubblici.

“Non entrate in una struttura sanitaria senza chiamarli e informarli della vostra esposizione al morbillo e dei sintomi”, afferma il comunicato. “La Sanità Pubblica può aiutare gli operatori sanitari a diagnosticare e gestire correttamente le vostre cure”.

Per maggiori informazioni sul morbillo, visitate ph.lacounty.gov/ip/diseases/measles/index.htm

Domande frequenti (FAQs) basate sui principali argomenti e informazioni presenti nell’articolo:

1. Cosa è stato individuato nella Contea di Los Angeles?
È stato individuato un caso di morbillo nella Contea di Los Angeles.

2. Qual è stato il luogo in cui la persona infetta è transitata?
La persona infetta è transitata dal Terminal Tom Bradley dell’aeroporto internazionale di LAX.

3. Qual è la compagnia aerea del volo in cui la persona infetta è arrivata?
La persona è arrivata a bordo di un volo della Turkish Airlines.

4. Chi contatterà i passeggeri che potrebbero essere stati esposti?
I dipartimenti locali di sanità contatteranno i passeggeri che potrebbero essere stati esposti.

5. Qual è un altro luogo in cui questa persona è stata e che potrebbe essere a rischio di esposizione?
Questa persona ha visitato il ristorante Chick-Fil-A a Northridge.

6. Chi dovrebbe confermare il proprio stato di vaccinazione?
La Sanità Pubblica invita il pubblico a confermare il proprio stato di vaccinazione.

7. Cosa succede se non si è vaccinati e si è stati esposti al morbillo?
Le persone non vaccinate o con uno stato di immunità sconosciuto che si trovavano nei luoghi indicati potrebbero essere a rischio di sviluppare il morbillo da 7 a 21 giorni dopo l’esposizione.

8. Chi dovrebbe contattare un medico per discutere di un eventuale trattamento?
Coloro che non sono vaccinati, che hanno un sistema immunitario indebolito, sono in stato di gravidanza o sono bambini dovrebbero contattare il proprio medico.

9. Come si diffonde il morbillo?
Il morbillo si diffonde per via aerea e per contatto diretto.

10. Quali sono i sintomi del morbillo?
I sintomi del morbillo includono febbre, tosse, occhi rossi e acquosi, e un’eruzione cutanea.

11. Cosa si dovrebbe fare se si sviluppano sintomi del morbillo?
Se si sviluppano sintomi del morbillo, come eruzione cutanea, naso che cola, febbre, occhi rossi e acquosi, tosse e macchie bianche all’interno della bocca, si consiglia di rimanere a casa e di evitare luoghi pubblici.

Link correlati suggeriti:
Informazioni sul morbillo