La preoccupazione per la diffusione di nuove varianti del Covid-19 è sempre presente, ma l’arrivo di un nuovo ceppo chiamato JN.1 ha sollevato nuove domande sulla protezione offerta da infezioni passate o vaccinazioni.

Attualmente, JN.1 rappresenta circa il 93% dei casi in tutto il paese, secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention. Questa straordinaria prevalenza ci offre una visione unica sul rischio di reinfezione per molte persone.

Se hai contratto il Covid durante l’estate o se hai ricevuto il vaccino aggiornato in autunno, ecco cosa devi sapere.

Se ho avuto il Covid durante l’estate, quanto sono protetto ora?

Se sei stato infettato durante l’estate, quando le varianti precedenti hanno causato un aumento dei casi, potresti essere vulnerabile a una reinfezione.

Tuttavia, non significa necessariamente che ti ammalerai di nuovo. Secondo Aubree Gordon, epidemiologa delle malattie infettive presso l’Università del Michigan, “dovresti avere una certa protezione, sicuramente.” L’immunità è una questione individuale e dipende da quanti volte sei stato infettato in passato, la tua storia di vaccinazioni, condizioni mediche sottostanti e altro ancora. Le persone di 65 anni e oltre, immunodepresse o con patologie mediche sottostanti, sono generalmente a maggior rischio di reinfezione, afferma Fikadu Tafesse, virologo presso l’Oregon Health & Science University.

Se una persona viene esposta alla stessa variante o a una molto simile nei mesi successivi a un episodio di Covid, spesso il suo corpo è in grado di riconoscerla e combatterla prima che possa causare un’infezione. Gli scienziati non sono concordi sul periodo esatto di durata di questa protezione, ma le stime oscillano tra due e sei mesi.

Mentre continuiamo a monitorare l’evoluzione dei ceppi di Covid-19, è fondamentale rimanere vigili e seguire le linee guida delle autorità sanitarie.

Domande frequenti sulla protezione da JN.1, una nuova variante del Covid-19:

1. Cosa causa preoccupazione riguardo alla diffusione di JN.1?
La preoccupazione riguarda la protezione offerta da infezioni passate o vaccinazioni contro questa nuova variante del Covid-19.

2. Qual è la prevalenza attuale di JN.1 nel paese?
Attualmente, JN.1 rappresenta circa il 93% dei casi in tutto il paese, secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention.

3. Se ho contratto il Covid durante l’estate, sono protetto ora?
Se sei stato infettato durante l’estate, potresti essere vulnerabile a una reinfezione, ma non significa necessariamente che ti ammalerai nuovamente. L’immunità dipende da vari fattori come la frequenza delle infezioni passate, la storia delle vaccinazioni, condizioni mediche sottostanti, ecc.

4. Chi è a maggior rischio di reinfezione?
Le persone di 65 anni e oltre, immunodepresse o con patologie mediche sottostanti, sono generalmente a maggior rischio di reinfezione.

5. Quanto dura la protezione dopo un’infezione da Covid-19?
Gli scienziati non sono concordi sul periodo esatto di durata della protezione dopo un’infezione da Covid-19, ma le stime oscillano tra due e sei mesi.

6. Quali sono le linee guida da seguire riguardo ai ceppi di Covid-19?
È fondamentale rimanere vigili e seguire le linee guida delle autorità sanitarie per monitorare l’evoluzione dei ceppi di Covid-19.

Per ulteriori informazioni sul Covid-19, consulta il sito web principale del Centers for Disease Control and Prevention.