Una nuova ricerca ha dimostrato che alternare i bracci per le vaccinazioni a più dosi, come il vaccino COVID-19, può aumentare significativamente la risposta immunitaria, fino a quattro volte. Questa scoperta, emersa da uno studio condotto su 947 partecipanti e pubblicato su The Journal of Clinical Investigation, sfida le precedenti supposizioni secondo cui la scelta del braccio non influisce sull’efficacia dell’immunizzazione, con implicazioni per migliorare l’efficacia del vaccino contro varianti come l’omicron. La scoperta potrebbe influenzare le pratiche cliniche a livello globale.

Lo studio di laboratorio, condotto da ricercatori presso l’Oregon Health & Science University, ha misurato la risposta degli anticorpi nel sangue delle persone che hanno ricevuto vaccini a due dosi contro il COVID-19 all’inizio della pandemia. I partecipanti includevano dipendenti dell’OHSU che si sono volontariamente arruolati nella ricerca mentre si vaccinavano contro il virus SARS-CoV-2 e sono stati randomizzati per ricevere la seconda dose nello stesso braccio o nel braccio opposto rispetto alla prima dose.

Lo studio ha recentemente pubblicato i risultati su The Journal of Clinical Investigation. Contrariamente alle supposizioni storiche, i ricercatori hanno scoperto un aumento significativo della risposta degli anticorpi tra le persone che avevano ricevuto le iniezioni in entrambi i bracci rispetto a coloro che non l’avevano fatto. L’effetto è diventato evidente tre settimane dopo il secondo richiamo e ha persistito per oltre 13 mesi. Gli investigatori hanno riscontrato un’immunità potenziata contro il ceppo originale del virus SARS-CoV-2 e una risposta immunitaria ancora più forte verso la variante omicron, apparsa circa un anno dopo l’alternanza dei bracci.

Gli studiosi non sono sicuri del motivo per cui ciò accade, ma speculano che la somministrazione di un’iniezione in ciascun braccio attivi nuove risposte immunitarie in diversi linfonodi di ciascun braccio. Ulteriori ricerche sono necessarie per approfondire questa scoperta e determinare se l’alternanza dei bracci possa migliorare la risposta immunitaria per altri vaccini a più dosi, soprattutto nei bambini.

Sebbene sia ancora troppo presto per fare raccomandazioni cliniche basate su questo studio, i ricercatori ritengono che un miglioramento incrementale della risposta immunitaria potrebbe salvare molte vite. In futuro, potrebbe essere opportuno considerare l’alternanza dei bracci per le vaccinazioni a due dosi, specialmente in caso di emergenza di un nuovo virus che richieda una nuova vaccinazione.

Riferimenti: “Contralateral second dose improves antibody responses to a two-dose mRNA vaccination regimen” di Sedigheh Fazli, Archana Thomas, Abram E. Estrada, Hiro A.P. Ross, David Xthona Lee, Steven Kazmierczak, Mark K. Slifka, David Montefiori, William B. Messer e Marcel E. Curlin, 16 gennaio 2024, The Journal of Clinical Investigation. DOI: 10.1172/JCI176411

Lo studio è stato supportato dal M.J. Murdock Charitable Trust; dalla OHSU Foundation; e dagli National Institutes of Health (NIH).

Una nuova ricerca ha dimostrato che alternare i bracci per le vaccinazioni a più dosi, come il vaccino COVID-19, può aumentare significativamente la risposta immunitaria, fino a quattro volte. Lo studio, condotto su 947 partecipanti presso l’Oregon Health & Science University, ha misurato la risposta degli anticorpi nel sangue delle persone che hanno ricevuto vaccini a due dosi contro il COVID-19. I partecipanti sono stati randomizzati per ricevere la seconda dose nello stesso braccio o nel braccio opposto rispetto alla prima dose. I ricercatori hanno scoperto un aumento significativo della risposta degli anticorpi tra le persone che avevano ricevuto le iniezioni in entrambi i bracci rispetto a coloro che non l’avevano fatto. Questo effetto è stato riscontrato tre settimane dopo il secondo richiamo e ha persistito per oltre 13 mesi. La scoperta potrebbe influenzare le pratiche cliniche a livello globale e migliorare l’efficacia del vaccino contro varianti come l’omicron. Ulteriori ricerche sono necessarie per approfondire questa scoperta e determinare se l’alternanza dei bracci possa migliorare la risposta immunitaria per altri vaccini a più dosi, soprattutto nei bambini. I ricercatori ritengono che un miglioramento incrementale della risposta immunitaria potrebbe salvare molte vite. In futuro, potrebbe essere opportuno considerare l’alternanza dei bracci per le vaccinazioni a due dosi, specialmente in caso di emergenza di un nuovo virus che richieda una nuova vaccinazione.

Termini chiave: vaccinazioni a più dosi, risposta immunitaria, efficacia del vaccino, varianti del COVID-19, omicron, braccio opposto, anticorpi, linfonodi.

Per ulteriori informazioni consulta il sito ufficiale dell’Oregon Health & Science University: link