Una nuova scoperta potrebbe prevenire l’artrite reumatoide

Gli scienziati hanno fatto una nuova scoperta che potrebbe cambiare la vita di milioni di persone a rischio di artrite reumatoide (AR). L’AR è una malattia cronica che causa infiammazione nel corpo e provoca dolore alle articolazioni. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, circa 18 milioni di persone nel mondo sono affette da questa condizione, che può portare a problemi cardiaci, polmonari o del sistema nervoso. Sebbene l’AR si manifesti più comunemente in età adulta, può colpire anche persone più giovani. Finora, non esisteva una cura che potesse prevenire l’insorgenza della malattia.

Gli studiosi hanno scoperto che un farmaco già esistente per il trattamento dell’AR potrebbe aiutare a rallentare la sua progressione nelle persone con sintomi precoci o addirittura fermarla del tutto. Uno studio clinico ha dimostrato che l’abatacept, un farmaco somministrato per iniezione nello stomaco o nella coscia, è “efficace nella prevenzione” dell’AR. I ricercatori hanno definito i risultati “promettenti” e una “buona notizia per le persone a rischio di artrite”.

In uno studio che ha coinvolto 213 pazienti da 28 cliniche di artrite precoce nel Regno Unito e nei Paesi Bassi, è stato somministrato l’abatacept a 110 pazienti, mentre il gruppo di controllo ha ricevuto un placebo. Dopo 12 mesi, il 92,8% delle persone nel gruppo abatacept era rimasto privo di artrite, rispetto al 69,2% nel gruppo placebo. Dopo due anni, il 25% del gruppo abatacept aveva sviluppato AR, rispetto al 37% nel gruppo placebo.

Il professor Andrew Cope del King’s College London ha commentato: “Questo è il più grande studio sulla prevenzione dell’artrite reumatoide finora e il primo a dimostrare che una terapia autorizzata per il trattamento dell’AR stabilita è anche efficace nella prevenzione della malattia nelle persone a rischio. Questi risultati iniziali potrebbero essere una buona notizia per le persone a rischio di artrite, poiché dimostriamo che il farmaco non solo previene l’insorgenza della malattia durante la fase di trattamento, ma può anche alleviare sintomi come dolore e affaticamento”.

Lo studio ha dimostrato anche altri benefici dell’uso dell’abatacept, come punteggi di dolore più bassi e una migliore qualità della vita per i pazienti. Questa scoperta offre speranza a migliaia di persone affette da artrite reumatoide o a rischio di svilupparla. Identificare precocemente i segni dell’artrite reumatoide è fondamentale per cercare di fermarla e garantire una migliore qualità di vita a coloro che ne sono colpiti.

Domande frequenti (FAQ):

1. Cos’è l’artrite reumatoide (AR)?
L’artrite reumatoide è una malattia cronica caratterizzata da infiammazione delle articolazioni che causa dolore e può portare a problemi cardiaci, polmonari o del sistema nervoso. Colpisce circa 18 milioni di persone in tutto il mondo e non ha ancora una cura definitiva.

2. Cosa hanno scoperto gli scienziati?
Gli scienziati hanno scoperto che il farmaco abatacept, già utilizzato per il trattamento dell’artrite reumatoide, potrebbe rallentare la sua progressione o addirittura prevenire la malattia in persone con sintomi precoci.

3. Cosa significa che l’abatacept è “efficace nella prevenzione” dell’AR?
Uno studio clinico ha dimostrato che il 92,8% delle persone che hanno assunto l’abatacept è rimasto privo di artrite dopo 12 mesi, rispetto al 69,2% delle persone che hanno assunto un placebo. Dopo due anni, solo il 25% del gruppo che ha assunto l’abatacept ha sviluppato AR, rispetto al 37% del gruppo placebo.

4. Quali sono i benefici dell’abatacept?
Oltre alla prevenzione dell’AR, l’uso dell’abatacept ha dimostrato punteggi di dolore più bassi e una migliore qualità della vita per i pazienti.

Termini chiave:

– Artrite reumatoide (AR): una malattia cronica che causa infiammazione delle articolazioni.
– Abatacept: un farmaco utilizzato per il trattamento dell’artrite reumatoide.
– Placebo: una sostanza inattiva utilizzata per il confronto con un farmaco attivo durante uno studio clinico.

Link correlati:

American College of Rheumatology
Reumatologia Online