Vaccinazione MMR: La campagna della salute pubblica per prevenire la diffusione di malattie

Una campagna di vaccinazione contro morbillo, parotite e rosolia (MMR) è stata lanciata dall’Agenzia per la Salute Pubblica dell’Irlanda del Nord (PHA) nel tentativo di prevenire la diffusione delle malattie. I casi di morbillo sono aumentati in alcune parti dell’Inghilterra e dell’Europa nelle ultime settimane, ma non sono stati riscontrati casi in Irlanda del Nord dal 2017. La PHA ha rilevato un calo dell’aderenza alla vaccinazione negli ultimi anni, con l’Irlanda del Nord che sta rimanendo indietro rispetto al tasso di vaccinazione raccomandato del 95% dalla Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Quasi l’89% dei bambini in Irlanda del Nord ha ricevuto il primo vaccino MMR, ma meno bambini tornano per la seconda dose, con solo l’85% dei bambini completamente vaccinati entro i cinque anni di età. Le prime e le seconde dosi del vaccino MMR sono ora disponibili per chiunque abbia tra 12 mesi e 25 anni e non sia stato ancora vaccinato.

La dottoressa Louise Flanagan, consulente di sanità pubblica presso la PHA, ha dichiarato che il morbillo è una delle malattie più contagiose al mondo. “Le malattie contro cui proteggono questi vaccini possono essere estremamente pericolose e anche mortali”, ha affermato. “Il vaccino è stato dimostrato essere sicuro ed è stato utilizzato fin dagli anni ’80. Nessun genitore vorrebbe questa malattia per il proprio figlio, specialmente quando queste malattie sono facilmente prevenibili”. I bambini di età inferiore ai cinque anni possono ottenere il vaccino presso il loro medico di base, mentre coloro che hanno tra sei e 25 anni possono recarsi presso una clinica di vaccinazione dell’HSC Trust. Il dottor Alan Stout, dell’Associazione Medica Britannica, ha affermato che lui e gli altri medici di famiglia accolgono con favore la campagna di vaccinazione MMR. Stout ha affermato che molti medici di famiglia non hanno mai visto un caso di morbillo. “Come molte infezioni, può essere semplice, ma può anche diventare grave con complicazioni significative”, ha detto. Ha aggiunto che ci sono “trend preoccupanti in tutto il Regno Unito”, con un aumento dei casi di infezione e una riduzione dei numeri di vaccinazione. “Questo diventerà un problema in Irlanda del Nord ed è vitale che tutti coloro che sono idonei vengano vaccinati e protetti”, ha affermato.

Importanza della vaccinazione MMR per prevenire malattie infettive

Una campagna di vaccinazione di massa è stata lanciata in Irlanda del Nord per prevenire la diffusione delle malattie contagiose come il morbillo, la parotite e la rosolia. Nonostante non siano stati segnalati casi di morbillo in Irlanda del Nord dal 2017, i casi stanno aumentando in altre parti dell’Inghilterra e dell’Europa. L’adesione alla vaccinazione MMR è diminuita negli ultimi anni, con l’Irlanda del Nord che non raggiunge il tasso di vaccinazione raccomandato del 95% stabilito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Attualmente, solo l’85% dei bambini in Irlanda del Nord sono completamente vaccinati entro i cinque anni di età.

La dottoressa Louise Flanagan, consulente di sanità pubblica presso l’Agenzia per la Salute Pubblica dell’Irlanda del Nord, ha sottolineato l’importanza della vaccinazione MMR per la prevenzione delle malattie che essa protegge. Le malattie come il morbillo, la parotite e la rosolia possono avere conseguenze gravi e persino letali. Non vi è alcuna ragione per cui un genitore dovrebbe voler mettere a rischio la salute del proprio figlio quando queste malattie sono facilmente prevenibili con il vaccino MMR, che è stato utilizzato in modo sicuro dagli anni ’80.

Per garantire che il maggior numero possibile di persone sia protetto contro queste malattie, la vaccinazione MMR è ora disponibile per chiunque abbia tra 12 mesi e 25 anni e non sia stato ancora vaccinato. I bambini di età inferiore ai cinque anni possono ricevere il vaccino tramite il proprio medico di famiglia, mentre le persone di età compresa tra sei e 25 anni possono recarsi presso una clinica di vaccinazione. È fondamentale che chiunque sia idoneo a ricevere il vaccino MMR si sottoponga alla vaccinazione per proteggere se stesso e la comunità da queste malattie infettive. La vaccinazione MMR è sicura ed efficace, e il suo utilizzo esteso è un importante passo avanti nella prevenzione delle malattie.

Sezione FAQ:

1. Quali malattie copre il vaccino MMR?
Il vaccino MMR protegge contro il morbillo, la parotite e la rosolia.

2. Cosa succede se un bambino non riceve la seconda dose del vaccino MMR?
È importante che i bambini ricevano entrambe le dosi del vaccino MMR per essere completamente protetti dalle malattie. Se un bambino non riceve la seconda dose, potrebbe essere ancora suscettibile all’infezione.

3. Quali sono le possibili complicazioni delle malattie coverite dal vaccino MMR?
Le malattie come il morbillo, la parotite e la rosolia possono causare complicazioni gravi, incluso l’insorgenza di polmonite, encefalite o meningite. In alcuni casi, possono essere fatali.

4. Come posso ottenere il vaccino MMR per mio figlio?
I bambini di età inferiore ai cinque anni possono ricevere il vaccino presso il loro medico di base. Le persone di età compresa tra sei e 25 anni possono recarsi presso una clinica di vaccinazione dell’HSC Trust.

5. Il vaccino MMR è sicuro?
Sì, il vaccino MMR è stato dimostrato essere sicuro ed è stato utilizzato fin dagli anni ’80. È importante consultare il proprio medico se si hanno domande o preoccupazioni specifiche sulla sicurezza del vaccino.

Definizioni:

– Morbillo: una malattia virale altamente contagiosa che causa eruzioni cutanee, febbre e sintomi influenzali.
– Parotite: un’infezione virale che causa gonfiore e infiammazione delle ghiandole salivari, spesso con sintomi influenzali.
– Rosolia: un’infezione virale che provoca eruzioni cutanee e sintomi influenzali lievi.

Link correlati:
PHA – Agenzia per la Salute Pubblica dell’Irlanda del Nord
OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità
Associazione Medica Britannica